Due giorni a Napoli, da De Nittis ai presepi di Natale   http://www.okarte.it
Chiusura 08/04/2018
di Clara Bartolini
Passeggiando tra i due decumani maggiori di Napoli, via dei Tribunali e via San Biagio dei Librai, dopo l'acquisto di qualche bel pezzo per comporre il presepe che ci aspetta a Milano, consigliamo la visita alla magnifica mostra "Da De Nittis a Gemito. I napoletani a Parigi negli anni dell'impressionismo" realizzata da Intesa San Paolo a Galleria d'Italia - Palazzo Zevallos Stigliano."Via Toledo, 185 • Napoli mappa
Inaugurazione 06/12/2017
Con il Natale alle porte, cosa di meglio che un fine settimana nella capitale dei Presepi, tra botteghe artigiane, arte e teatro. Senza contare il "clima" napoletano, sia in termini di temperatura che di gioiosità. Cominciamo con la imperdibile visita alla storica e antica via San Gregorio Armeno, passeggiando lungo i decumani fino alle famose botteghe che tutto l'anno propongono i personaggi del presepe e che a dicembre sono sfolgoranti come alberi di Natale.

La celebre via, conosciuta in tutto il mondo, collega due dei decumani maggiori di Napoli, via dei Tribunali e via San Biagio dei Librai. Il tutto vale la passeggiata. Dopo l'acquisto di qualche bel pezzo per comporre il presepe che ci aspetta a Milano, consigliamo la visita alla magnifica mostra "Da De Nittis a Gemito. I napoletani a Parigi negli anni dell'impressionismo" realizzata da Intesa San Paolo a Galleria d'Italia - Palazzo Zevallos Stigliano, in via Toledo 185, (6 dicembre - 8 aprile 2018).

La consigliamo perché è una mostra decisamente partenopea e nello stesso tempo davvero internazionale, curata con sapienza da Luisa Martorelli e Fernando Mazzocca. L’esposizione propone opere che ci raccontano come, proprio gli artisti napoletani, fossero presenti a Parigi, nella seconda metà dell'Ottocento, per trovare ispirazione nell'allora capitale mondiale della cultura, a sperimentare nuovi percorsi pittorici, tra emozioni e frequentazioni con i più grandi artisti dell'epoca. Nella casa parigina di De Nittis, pugliese ma napoletano d'adozione, era possibile incontrare Degas, suo carissimo amico, e molti altri maestri.

De Nittis diventò uno dei più significativi artisti dell'epoca e possiamo ammirare in mostra una trentina di sue opere di valore assoluto. Gli fanno compagnia dipinti storici di Domenico Morelli e Gioacchino Toma. Ma la vita moderna teorizzata da Baudelaire, diventa il soggetto privilegiato delle opere di De Nittis e Francesco Netti. Possiamo cosi vedere bei panorami napoletani, le magnifiche vedute e persino l'eruzione del Vesuvio. Uno speciale rilievo è riservato ad Antonio Mancini, che rappresenta questo nuovo corso dell'arte del quotidiano.

La mostra si chiude con le sculture di Vincenzo Gemito, protagonista dell’ultima stagione naturalistica di fine secolo, di cui vengono esposti numerosi ritratti in terracotta e diversi bronzi. Una preziosa mostra, giustamente collocata nella città alla quale erano legati questi artisti che tanta fama le hanno restituito. Non perde un colpo il "progetto cultura" di Intesa San Paolo. La cura e originalità delle scelte, l'altissimo livello delle opere, la sapiente curatela, rendono sempre imperdibili le mostre di volta in volta proposte. E se passate anche una sera a teatro, magari a vedere "Natale in casa Cupiello" di De Filippo, il gioco è fatto e, sopratutto, avrete passato un magnifico fine settimana.
Foto: Giuseppe De Nittis: "Alle corse di Auteuil-Sulla seggiola" (particolare)  
 
Due giorni a Napoli, da De Nittis ai presepi di Natale   Partecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto