htTonino Negri - L’arcaica presenzatp://www.okarte.it
Chiusura 23/07/2017
La mostra che la Fondazione Peano di Cuneo dedica a Tonino Negri riassume, in circa venticinque opere, il suo lavoro più recente. Scultore ceramista, potremmo definire l'artista che vive e lavora a Lodi.
Corso Francia, 47 - Cuneo mappa
Inaugurazione 24/06/2017
La mostra che la Fondazione Peano di Cuneo dedica a Tonino Negri riassume, in circa venticinque opere, il suo lavoro più recente. Scultore ceramista, potremmo definire l'artista che vive e lavora a Lodi. La sua ricerca ruota intorno a temi e soggetti della tradizione (la figura femminile come fonte primaria di ispirazione, l'Arca, la casa-tempio, gli animali della Creazione...) risolti in una chiave risolutiva arcaica, che richiama a noi motivi etruschi, greco-romani e talvolta anche l'arte del lontano Oriente.

Dal testo in catalogo di Giovanni Cerri:
[…] Entrando nello studio lodigiano di Tonino si ha una sorta di trasferimento temporale immediato, veniamo proiettati in un’epoca a noi distante, un luogo “magico” dove appaiono diversi personaggi: animali, case-lampade, isole-vaso, portatori e portatrici d'acqua, donne-vaso, divinità, arche, giocolieri...Tutto è sparso nel laboratorio, come un insieme di presenze che fanno parte di uno stesso habitat. I personaggi che sbucano qua e là in ogni angolo sembrano vivere quell'ambiente, così ironicamente partecipi di una commedia umana fuori dal tempo, antica e moderna, “primitiva” e contemporanea, locale e globale.[…] La ceramica, materiale da lui prediletto, ha una storia plurisecolare di ricerche, espressioni, affinamento tecnico ed esecutivo.
Tonino Negri si confronta con questa lunga tradizione, ed ancor più si riallinea – tramite alcuni temi – con iconografie a noi remote. Il tema della donna e della madre, che si sviluppa prendendo forma di vaso, contenitore di vita fin dalle nostre lontanissime origini, portatrice di otri e recipienti d'acqua; l’acqua – altro motivo ispiratore dell’artista - è il bene primario e indispensabile all'Uomo, nonché materia stessa di noi esseri viventi. Se si osservano le donne – vaso vengono in mente talune sculture etrusche (come i canopi cinerari e i piccoli unguentari bronzei con testa umana ad uso funerario nelle antiche tombe) tra il II e il III sec. A.C., a loro volta in qualche modo discendenti dalla scultura greca arcaica di alcuni secoli precedente. Citerei anche, come ulteriore riferimento, anche la figura mitologica della Mater Matuta, risalente al V e VI sec. A.C., dea portatrice di vita e protettrice delle nascite degli uomini, raffigurata come madre assisa in trono. Oppure l'Arca, l'antica immagine dello scafo, che ci conduce direttamente alla Sacra Bibbia, alla salvezza della Creazione nelle sue molteplici forme di vita.[…]

Tonino Negri è nato nel 1961, si è formato nel mestiere dell'arte frequentando artisti e artigiani con cui collabora dal 1980 in vari progetti artistici: teatro, ceramica, scultura e allestimenti scenografici.
Ha realizzato installazioni di grandi dimensioni in piazze, parchi e chiese con l'utilizzo di materiali anche diversi dalla terracotta. Si occupa di Teatro, individualmente o come collaboratore di regie e scenografie. Si interessa alla ceramica come forma creativa tradizionale o o innovativa, compiendo anche diversi viaggi all'estero di approfondimento di questa tecnica. Nel corso della sua attività espone in mostre personali e rassegne a livello nazionale ed ha al suo attivo diverse pubblicazioni monografiche e del settore.
L'artista vive e lavora a Lodi.
Web site: www.toninonegri.it

A cura di Giovanni Cerri
Catalogo con testi di:
Giovanni Cerri
Maria Palladino
Intervista a cura di Filippo Cristini.

In collaborazione con: Avanguardia Antiquaria, Milano
www.avanguardiaantiquaria.com

Inaugurazione: sabato 24 giugno ore 17,00
Orari di apertura:
giovedì, venerdì, sabato e domenica h. 16,00 – 19,00.
www.fondazionepeano.it




 
Tonino Negri - L’arcaica presenzaPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Chiese e dimore antiche

Genova: l'incanto di un presepe in marmo del '400

di Stefano Pariani
In periodi di festività come questo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto
Il fascino senza tempo dei Giardini della Guastalla

di Stefano Pariani  Nei giorni d'estate come questi, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani Non di rado il termine “stupore” [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Correva l'anno 1487 quando, secondo [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

Simbolo dell'epoca comunale e della [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

C'è una fervida creatività che [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

L'immagine del treno e della sua [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

La storia di Milano – le pagine [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani

galleria fotografica La chiamavano [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

redatto da Stefano Pariani: Appena fuori dall'abitato [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

galleria fotografica

Ci sono luoghi, a volte nemmeno [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto