L'amore non attende altre vite - poesia di Melinda Miceli

poesia di Melinda Miceli scrittrice, critico d'arte, saggista, giornalista, poetessa

Tra i lampioni del giardino
persa nell’oscurità
della vasta notte
dentro il cuore della città
 una geremiade bianca
si stringe in vetusto polline
mentre una luna di giada
sorge dalla pioggia fosca
custodendo artigli di fronde.


Un onda d’argento
Imperlata di mercurio
fluisce nel mio sangue stanco
mentre il grigio pallore
di questa notte lattescente
mi culla sospesa e arsa
nell'ansia di essere viva.
Battiti feroci e fugaci
disarmanti soavi e stridenti.
tra i lampioni di questo viale.

I tuoi occhi, il tuo sguardo,  
il suo inganno e la tua assenza.
Sono ancora qui…vivi tra le fronde!
Ragazzo disperso nell’infinito Melinda Miceli
sospeso nel vuoto del tuo destino
bramosia infantile e magnetica
occhi neri e lucidi e alte gote
incantati dalla donna misteriosa.

Sei l’aliante che prende il volo
 quando l'anima si arrende
 verità e inutile inerzia.
 Brama l'aspra onestà dell'io
incontrando lo schiaffo dell’illusione.
Sei un giardino di speranze
nel mio spirito perduto
tra le nostre gioie mancate.
Nell'acqua scivolano meduse striate
 o gabbiano sparuto
oltremare vedrai le stelle sconfinate.

Melinda Miceli scrittrice, critico d'arte, saggista, giornalista, poetessa
Pin It

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...