Il bacio dell'efebo (poesia di Melinda Miceli)

Poesia di Melinda Miceli, scrittrice critico d'arte, saggista, giornalista, poetessa

Il bacio dell'efebo

Nella notte stellata di novembre  Melinda Miceli
 ciglia nere sfiorano l'infinito
 bordate di bellezza orientale,
 dolci gote e il tuo viso
 attraversano i miei sensi.
Come un'oasi di edonismo
labbra esotiche e carnose
ammiccano d'ingenuità.  
Il profumo speziato sparso
sulla tua pelle ambrata,
nella penombra il chiaroscuro
dei tuoi muscoli da Dio greco
velano la tua aura di mistero
 ed aprono le porte del piacere
all'immaginazione più recondita.

Anelo i tuoi baci candidi e voluttuosi
d'inconsapevole e sensuale bramosia
il tuo sguardo magnetico,
 occhi a mandorla neri e lucidi.
Sento di avere posseduto la tua anima come in un sogno metafisico
che fissando la polvere del tempo
 mi condusse all'oblio sublime
 nel tuo indimenticabile bacio dell'efebo.

Melinda Miceli

Pin It

Iscriviti al Concorso Cattedrali

Certamen internazionale letterario ed artistico sulle Grandi Cattedrali d'Occidente

CertamenData l'emergenza storica che stiamo vivendo la rivista Ok Arte su idea del direttore artistico Melinda Miceli organizza un concorso internazionale letterario ed artistico allo scopo
di conservare la memoria e rinverdire il fasto e l'antico splendore di queste Opere Divine, veri e propri libri di pietra.
Rivisitazioni letterarie dell'arte sacra, gotica, romanica, barocca delle grandi cattedrali delle città saranno vagliate da una selezionatissima giuria di esperti in grado di selezionare anche componimenti esoterici e ricercati.
La partecipazione è gratuita e si può scegliere di partecipare in concorso o fuori concorso


Leggi tutto...