GTranslate

 

La storica Milano Art Gallery ospita la mostra personale di Monica Ferrari

Arriva nelle prestigiose sale della Milano Art Gallery la mostra personale di Monica Ferrari.

Dal 26 febbraio all’11 marzo le opere della talentuosa artista lombarda porteranno nello storico spazio espositivo di via G. Alessi 11, nel cuore di Milano, un po’ di quella meraviglia che permea il suo mondo e le sue creazioni. I volti dei suoi ritratti trasmettono emozioni e sensazioni che arrivano con grazia al cuore dell’osservatore, portandolo a riflettere sulla bellezza delle piccole cose e di una quotidianità da riscoprire ogni giorno. La Personale, che inaugurerà alle ore 17 di venerdì 26 febbraio, sarà curata dal direttore Salvo Nugnes, già manager di personalità dell’arte e della cultura come Vittorio Sgarbi, Francesco Alberoni, Katia Ricciarelli, Margherita Hack e altri ancora.

 

Il talento e l’abilità di Monica Ferrari le sono valsi diversi riconoscimenti prestigiosi, come il Premio Belle Arti, svoltosi nel cuore di Roma in collaborazione con le Accademie. Significativa è anche la sua partecipazione alla mostra internazionale Pro Biennale 2020, nel contesto della Biennale di Venezia, con l’opera “La nostra Italia”. Il ritratto di anziana signora sullo sfondo del tricolore, posto accanto al palco d’onore, ha emozionato i visitatori e gli illustri ospiti con la sua delicata riflessione sulla fragilità e sulle difficoltà che ha dovuto affrontare il nostro Paese che, tuttavia, nell’opera dell’artista non perde la sua fierezza e la sua dignità.

Queste le parole di Salvo Nugnes sulla straordinaria artista:

«Realismo eccezionale. La perfezione stilistica con cui l’artista ha ritratto il volto della vecchia signora si unisce all’emozione evocata dal ricordo di un momento buio e triste della nostra realtà.»

Pin It

Viaggio nell'Arte

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Read more ...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Read more ...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Read more ...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Read more ...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Read more ...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Read more ...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Read more ...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Read more ...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Read more ...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Read more ...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Read more ...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Remember Me

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph