GTranslate

 

Venezia riparte con l’arte di Pro Biennale

L’arte e la cultura sono ripartite dopo il lungo periodo di blocco a Venezia, e lo hanno fatto con l’inaugurazione della mostra internazionale Pro Biennale presentata da Vittorio Sgarbi.

Giovedì 23 luglio il Professore, infatti, ha dato il via all’esposizione insieme all’organizzatore della manifestazione Salvo Nugnes, curatore di mostre e grandi eventi, allo Spoleto Pavilion presso lo storico Palazzo Ivancich (Castello 4421), a pochi passi da Piazza San Marco. Il momento buio appena passato non ne ha ostacolato lo svolgimento, a dimostrazione del grande affetto del pubblico nei confronti di questo appuntamento ormai consolidato.

 

La conferenza inaugurale si è tenuta presso la Chiesa Santa Maria Formosa, che contiene capolavori tra gli altri di Palma il Vecchio, Jacopo Palma il Giovane, del Tiepolo, nel massimo rispetto delle norme anti Covid, mantenendo il distanziamento necessario tra il pubblico, rigorosamente con mascherina. L’incontro si è svolto con la presenza di Silvana Giacobini, già direttrice di Chi e Diva e Donna, Pippo Franco, conduttore televisivo, Roberto Villa, fotografo internazionale, Flavia Sagnelli, curatrice d’arte romana, Patrick Ray Pugliese, del GF vip, Mek delle Iene, Caterina Grifoni, presidente FIDAPA. A fare da cornice musicale, la splendida voce del baritono della Scala di Milano Simone Piazzola, accompagnato al pianoforte dal Maestro Alfonso Di Rosa. Non sono mancati Carolyn Smith, presidente di giuria di Ballando con le Stelle, il direttore dell’accademia di Belle Arti di Venezia, Giuseppe la Bruna e Francesco Da Mosto, aiuto regista della grande Lina Wertmüller, nonché documentarista per National Geographic e per la BBC, che hanno avuto l’occasione di ammirare le opere in mostra.

“Siamo qui riuniti perché l’arte e le arti sono contro la paura, specialmente in un periodo così difficile per tutti noi e le nostre famiglie, ma bisogna reagire in qualche modo”, così esordisce il manager Salvo Nugnes, prima di passare la parola agli altri ospiti intervenuti.

Il prof. Vittorio Sgarbi aggiunge: “Quando feci la Biennale di Venezia, ho voluto scendere da una posizione di dominio e andare incontro agli artisti per dirgli “la Biennale è vostra” e per cercare di capire chi erano. Questo mio testimone lo ha raccolto l’amico Salvo, che ha tentato di accogliere tutti quelli che sono stati esclusi, dando loro la possibilità di farsi vedere”.

Oltre agli artisti esposti, quest’anno Pro Biennale ha voluto dare anche grande visibilità ai disegni dei bambini, anche autistici, prodotti durante il periodo di quarantena, dedicando loro un’intera stanza in collaborazione con la Onlus Fondazione Movimento Bambino.

Gli artisti in esposizione sono: Anna Actis Caporale, Sandy Aime, Patrizia Almonti, Simona Amato, Beniamino Antonello, Patrizio Arabito, Arkeo, Gastone Bai, Carlo Balljana, Marilla Battilana, Fiammetta Bellati, Francesco Bernacchi, Luciano Bonini, Mariella Bortolamiol, Alda Boscaro, Eleonora Bottecchia, Ronnie Brogi, Silvano Caldini, Nathaly Caldonazzo, Alessandra Candriella, Maretta Capossela, Antonello Capozzi, Carlito T., Monica Casetto, Cristina Castellani, Biagio Castellano, Susanna Cauli, Elena Cavanna, Rosanna Cecchet, Drago Cerchiari, Serena Ciotta, Francesca Colaciello, Roberto Comelli,  Dale, Cristiana D’Anna, Stefano De Carli, Emanuele Degano, Marina Denti, Raffaella De Santis, Raffaella Di Benedetto, Rosanna Di Cecca, Micaela D’Onofrio, Valcarlo Drensi, Renzo Eusebi, Francesco Fazio, Marco Ferrante, Salvatore Ferrante “Soterus”, Monica Ferrari, Debora Ferruzzi Caruso, Elisa Fossati, Veronica Garcea, Nicolò Garrasi, Giordano Garuti, Roberto Giacco, Teresa Giardina, Tullio Gombac, Cinzia Gorini, Alessandra Greco, Bruna Innamorati, Bobo Ivancich, Maria Jarda, Kara, Demet Kiziltas, Maddalena Korda, Sirkka Laakkonen, Driss Lahna, Pietro Lembo, Maria Grazia Lissa, Gioia Lolli, Luce, Angelo Magnabosco, Enrica Mancini, Gabriella Marazzi, Maeva Marrone, Luigi Marsero, Agrippino Martello, Silvana Mascioli, Meo Felice, Francesco Minopoli, Mattia Montone, Daniela Moretti, Milvia Mucchiut, Alessandro Negrini, Nevél, Anna Nigro, Lucio Oliveri, Giovanna Orilia, Giuseppe Pasqualetto, Carla Patella, Mauro Pavan, Stefania Pazzaglia, Vlajko Petrovic, Maria Petrucci, Angelo Piccolo, Anna Maria Pietragalla, Francesca Pinciroli, Sigrid Plattner, Salvatore Privitera, Valentina Puccio, Eleonora Pulcini, Carolina Ramonde Sasiaín, Renzo Remotti, Raffaella Rigadello, Francesco Rinoldi, Guikni Rivera, Daniele Rizzuti, Maria Milena Rocchetto, Antonella Rollo, Nunzia Romeo, Mirko Roncelli, Luciana Rossato, Arduino Rossi, Ruggero Rotondi, Laura Ruggiero, Paola Ruggiero, Gino Maria Sambucco, Lucia Sanavio, Sonia Sansoni, Arduina Santi, Massimiliano Sciuccati, Laila Scorcelletti, Angelo Scuderi, Pietro Sellitti, Gianluca Giuseppe Seregni, Rita Spina, Fulvia Steardo, Fedor Kuz'mic Suskov, Paolo Tait, Romano Elia Tironi, Giorgio Toniolo, Emel Vardar, Gaia Velli, Innocenzo Vigoroso, Domenico Villano, Canziana Virtù, Mario Vitolo Lina Zenere, Aldo Zotich, Angelo Zuccolo, Antonio Zuccon, Giovanni Zungri

 

La mostra rimarrà aperta fino al 7 agosto tutti i giorni, a ingresso libero, dalle 10 alle 19.

Pin It

Le interviste del Direttore

“Baci rubati, Covid 19”, l'arte di Galliani
A cura di Francesca Bellola

Il pittore di fama internazionale si racconta: l'infanzia,...

Leggi tutto...
Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

Chiusura 16/07/2020 di Stefano Pariani
Molti milanesi la ricordano ancora come la “gesetta di lusert”, la chiesetta delle lucertole, un edificio [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph