GTranslate

 

Tarshito se enamora de Perù

artisti costruttori di pace
Chiusura 16/11/2019
L’esposizione appena inaugurata a Lima presso l’Istituto Italiano di Cultura (Tarshito se enamora de Perù, catalogo della mostra, a cura di Vanessa Maggi, Istituto Italiano di Cultura, Lima Perù, 10 ottobre -16 novembre 2019), focalizza l’attenzione su alcuni concetti chiave ritenuti nella poetica e nel modus operandi di Tarshito. Catalogo e recensione a cura di Vanessa Maggi
Lima - l’Istituto Italiano di Cultura Perù mappa
Inaugurazione 10/10/2019
Tarshito se enamora de Perù

Quando: 10 ottobre -16 novembre 2019
dove: Lima presso l’Istituto Italiano di Cultura Perù
url: http://www.specialetarshito.eu/viaggi/
url: https://www.linkedin.com/in/vanessa-maggi-7b1468125/detail/recent-activity/posts/
Recensione di Vanessa Maggi




L’esposizione appena inaugurata a Lima presso l’Istituto Italiano di Cultura (Tarshito se enamora de Perù, catalogo della mostra, a cura di Vanessa Maggi, Istituto Italiano di Cultura, Lima Perù, 10 ottobre -16 novembre 2019), focalizza l’attenzione su alcuni concetti chiave ritenuti nella poetica e nel modus operandi di Tarshito. Fondati sulla diffusione di un “messaggio” di matrice spirituale, si esplicitano nella condensazione di modalità artistiche poliedriche di matrice etnica, frutto di diverse personalità tribali peruviane. L’artista coopera con un approccio di tipo “antropologico”, accolto dai popoli cultori di tradizioni millenarie, nei quali riscopre pensieri di origine comune. L’importanza dell’interconnessione nel lavoro creativo a più mani, risiede nei pensieri che si fondono, e in particolare, “nell’innamoramento” che fiorisce felicemente con la “pittrice - sciamana” Lastenia Canayo. Cultrice di poteri intrinseci contenuti nelle piante officinali, nei suoi lavori l’animismo si fonde a un linguaggio innovato, potenziato in direzione delle suggestioni offerte da Tarshito. Si realizza così, attraverso il linguaggio artistico - simbolico- surrealista - animista, il riconoscimento dell’appartenenza a un’unica umanità. L’assunto si riversa pertanto nel bisogno di annullare le barriere socio-culturali, politiche e razziali, affinché l’umanità si assuma pieno rinnovamento di sé. Già nel rotolo del Viandante innamorato (vedi il mio, https://okarte.it/index.php/185-artisti-ok-arte-homepage/56836-tarshito-il-sentiero-del-viandante-innamorato-56836), l’incontro con Lastenia rinvigoriva il senso metaforico del viaggio, che dal Messico all’India, dalla Corea al Marocco, tra i molti territori visitati, si corrobora ancora di nuove visioni oniriche e ancestrali che germogliano a corollario, di vari autori. I lavori si fanno ricettori di trasmissione di un messaggio di fratellanza, dichiarato dalla geografia sacra “mischiata”, che azzera le barriere del mondo. Impressa su tele calibrate da toni modulati, che non disdegnano talvolta accese e auree espansioni cromatiche, lo sciamanesimo, la manualità e i ricordi primordiali incrociano, “nell’amor platonico” di Tarshito, il linguaggio contemporaneo.
Vanessa Maggi
[email protected]

abstract inglese
In this exhibition in Lima at the Italian Institute of Culture (see the catalogue, Tarshito se enamora de Peru, exhibition catalogue curated by Vanessa Maggi, Italian Institute of Culture, Lima Peru, October 2019), I focused on some key concepts of Tarshito's poetics and modus operandi, based on the diffusion of a spiritual "message" through the condensation of multifaceted and multi-ethnic artistic modes. The assumption lies in the urgent need to undo socio-cultural, political or racial barriers, for a humanity that takes full self-renewal. In the "anthropological" approach to tribal peoples, lovers of millennial traditions, the artist rediscovers the importance of interconnection in multi-handed creative work, in which thoughts merge; particularly flowered with the "painter - shaman" Lastenia Canaio. In this way, a recognition of belonging to a single humanity is realized through the most diverse artistic medium. In the scroll of the lover's Walker (see mine, https://okarte.it/index.php/185-artisti-ok-arte-homepage/56836-tarshito-il-sentiero-del-viandante-innamorato-56836), the encounter with the ethnicities of Peru and with Lastenia, invigorates the metaphorical sense of the travel, that from Mexico to India, from Korea to Morocco, among the many territories visited, is corroborated by other works that sprout in corollary, in collaboration with various tribal artists. Thus the sending to the world of messages of brotherhood and geography that resets the barriers, are imprinted in the canvases, calibrated by a modulated chromatic tone, which does not disdain however lit incandescent expansions and gold. Here shamanism, meditation and "platonic love encounters" meet contemporary language.
By Vanessa Maggi
 
Tarshito se enamora de PerùPartecipa al gruppo facebook OK ARTE - Artisti Costruttori di Pace
 
Pin It

Le interviste del Direttore

Luca Pignatelli: «Sempre di corsa, non sappiamo più cos'è l'attesa»
di Francesca Bellola

L'artista: nei miei dipinti c'è lo scorrere del tempo. In queste giornate...


Leggi tutto...
Carta: la vera magia, realizzare i sogni

L'illusionista conosciuto a livello internazionale: «Dopo Ghost sto lavorando agli effetti...


Leggi tutto...
Arnaldo Pomodoro: la mia vita fra Milano, bar Giamaica e Usa

pomodorodi Francesca Bellola

«Ho capito ben presto che la strada della pittura non mi era congeniale,...


Leggi tutto...
Ugo Nespolo, «fuori dal coro» innamorato di Milano

nespolo

 di Francesca Bellola

 Le riflessioni dell'artista dopo che Palazzo Reale gli ha dedicato una...


Leggi tutto...
Giovanni Allevi: «Quando facevo il cameriere alla Scala...»

allevi

di Francesca Bellola

Talentuoso e brillante, empatico e carismatico. Giovanni Allevi, uno dei...


Leggi tutto...
Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it

Francesca Bellola Francesca Bellola, giornalista e direttore editoriale del portale OkArte.it, di cui ha diretto...


Leggi tutto...
Michelangelo Pistoletto: «La mia Mela in Centrale opera aperta al mondo»

pistolettodi Francesca Bellola,

Recentemente la "Mela Reintegrata" è installata definitivamente nella...


Leggi tutto...
Il mondo come lo vorrei Il fotografo Giovanni Gastel tra esordi teatrali e poesia

gastel

di Francesca Bellola

«Da zio Luchino Visconti ho imparato il metodo»

Ha ritratto le donne più...


Leggi tutto...
Mario Lavezzi: un viaggio di musica e parole
lavezzidi Francesca Bellola

Definire la sua attività è riduttivo, è - infatti - compositore,...

Leggi tutto...

Andrea Pellicani: Design, Arte e Sostenibilità

a cura di Francesca Bellola
Il design ha a che fare non solo con l'essere umano, ma con le sensazioni e le emozioni che rendono affascinante e seducente un progetto nella sua interezza. Le firme più autorevoli degli studi milanesi hanno conquistato il mondo grazie anche all'estetica, all'eleganza, alle forme assertive e alla giusta dose di passione ed alchimia nella scelta della qualità dei materiali. Andrea Pellicani, designer, progettista d'interni, nonché artista a tutto tondo si esprime pienamente in questo target innovativo e internazionale,

Leggi tutto...

Arturo Bosetti: la profondità della luce

a cura di Francesca Bellola
«Io non provo orgoglio per tutto ciò che come poeta ho prodotto [...] Sono invece orgoglioso del fatto che, nel mio secolo, sono stato l'unico che ha visto chiaro in questa difficile scienza del colore, e sono cosciente di essere superiore a molti saggi». Questa considerazione di Goethe, deriva dal suo saggio “La teoria dei colori” pubblicato nel 1910.

Arturo Bosetti, eclettico artista, con un passato di docente di Disegno e Storia dell'Arte, nonché restauratore, ha colto sin dagli inizi della sua carriera, l'importanza della luce dalla quale scaturiscono i colori.


Leggi tutto...

Puoi accedere su www.okarte.it con una tua password e dopo l'approvazione della registrazione puoi inserire nel sito articoli e foto. Cordiali saluti, Redazione OK ARTE

Ricordami

Questo sito rispetta la "Protezione dei dati personali GDPR - General Data Protection Regulation, Reg. UE 2016/679"

Chiese e dimore antiche

di Stefano Pariani
Ci siamo già occupati sulle pagine di questa rivista di chiese milanesi abbandonate o lasciate all'incuria dei tempi e si auspicava per [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

di Stefano Pariani
La storia dell'Ospedale Fatebenefratelli di Milano è fortemente legata a quella della sua città e affonda le radici nel Cinquecento, [ ... ]

Chiese e Palazzi storiciLeggi tutto

Visita Pavia in 5 minuti

La Certosa di Milano

BELLATORES TRAILER - Teatro Aleph